Nov
29

PRESENTATE ALLA REGIONE LOMBARDIA LE GARE DI COPPA DEL MONDO IN PROGRAMMA A DICEMBRE A SANTA CATERINA

Presentazione gare FIS ALpine Santa Caterina Valfurva 2016 04Oggi a Milano, nell’ambito della conferenza stampa di presentazione del Trofeo Walter Fontana organizzato della Onlus “Cancro Primo Aiuto”  che comprende gare a tutti i livelli degli sport della neve sulle piste valtellinesi, sono state presentate anche le due prove maschili di Coppa del Mondo di Sci alpino.

Il 28 dicembre sulla pista Deborah Compagnoni di S. Caterina Valfurva (Sondrio) è in programma la discesa, il giorno successivo la combinata che la scorsa stagione si è svolta a Kitzbuehl (Aut) che si articolerà in un superG ed una manche di slalom speciale. A S. Caterina si scia già e sulla pista da ieri a sabato prossimo sono in programma sei slalom di Coppa Europa.

Alla conferenza stampa svoltosi a Palazzo Lombardia hanno partecipato gli assessori regionali Antonio Rossi (Sport) e Viviana Beccalossi (Territorio),  il presidente della Fisi Flavio Roda, Marco Rocca di Livigno, Maurizio Gandolfi per il comitato organizzatore della Coppa del Mondo ed il direttore di gara Omar Galli.

Gandolfi ha spiegato l’eccezionale disponibilità dell’Alta Valtellina per la Coppa del Mondo. “Nessuna altra località può disporre di due piste di altissimo livello come Bormio e S. Caterina nello spazio di pochi chilometri. Nel prossimo futuro vorremmo tornare a Bormio, ma sappiamo di poter avere sempre la disponibilità di S. Caterina per le sue irripetibili condizioni climatiche che sono una garanzia”.

Vedi le interviste fatte durante la presentazione

Salva

Salva

Salva

Nov
26

SANTA CATERINA VALFURVA E’ PRONTA E COMINCIA CON LE GARE FIS

La pista Deborah Compagnoni di Santa Caterina Valfurva, che il 28 dicembre ospiterà la discesa della Coppa del Mondo maschile ed il giorno successivo la combinata (superG e slalom), è pronta e da lunedì ospiterà una serie di gare Fis.

L’innevamento è perfetto, dalla partenza della cresta del monte Sobretta sino all’arrivo al di là del torrente Frodolfo ed il manto preparato ha al momento uno spessore minimo di 40 centimetri.

Lunedì e martedì nella parte bassa, dal plan di Plaghera sino al traguardo sono in programma due giganti, giovedì e venerdì due slalom. Riposo venerdì per lavorare ancora il manto nevoso per riprendere sabato e domenica con altri due slalom Fis in programma originariamente a Madesimo e cancellati per le avverse condizioni atmosferiche.

Nov
21

Gli accrediti 2016 sono aperti!

Nella pagina degli accrediti online 2016 trovi tutte le informazioni utili per fare l’accredito.

Ecco anche gli orari dell’ufficio accrediti.

Nov
05

PRIMA NEVE A SANTA CATERINA

Santa Caterina Valfurva, sede il 28 dicembre della discesa maschile ed il giorno successivo della combinata della Coppa del Mondo di Sci alpino, stamane si è svegliata sotto una fitta nevicata. E’ la prima neve vera della stagione nel paese della Valfurva (nella parte alta del monte Sobretta era già caduta). Pochi centimetri di manto bianco, ma sufficienti per avere il “fondo” su cui nei prossimi giorni, in previsione di un abbassamento delle temperature, vetta sparata la neve artificiale.

Una buona partenza per la pista Deborah Compagnoni, dove sono già state installate le reti di protezione di tipo A, mentre quelle B potranno essere alzate solo quando il manto nevoso sarà pronto. L’apertura ai turisti degli impianti di Santa Caterina è previsto il 3 dicembre, ma già dal 29 novembre al 2 dicembre sono in programma gare Fis, un ottimo collaudo in vista della Coppa del Mondo.

Oct
21

Santa Caterina a Soelden per l’apertura della Coppa del Mondo di sci alpino 2016-17

Con il gigante femminile parte domani a Soelden (Aut) la Coppa del Mondo 2016/17 di sci alpino. Un’edizione particolare che celebra il 50° compleanno del circuito iridato nato nel 1967. Santa Caterina è a Soelden dove ha presentato la sua due giorni in programma 28 e 29 dicembre.

Lo scorso anno la discesa maschile sulla pista Deborah Compagnoni si dimostrò la più emozionante picchiata della stagione, vinta dal francese Theaux davanti all’austriaco Reichelt, ma che tutti ricorderanno per quel palo attaccato per venti interminabili secondi al casco di Christof Innerhofer. Quest’anno la discesa sarà sicuramente dello stesso livello tecnico perché sulla pista valtellinese sono presenti tutte le difficoltà che un discesista può incontrare nel suo volo.

In estate interventi sul terreno hanno ulteriormente aumentato la sicurezza di questa pista già considerata da atleti e tecnici una vera cattedrale della specialità. Due salti sono stati ribattezzati: il “salto delle Reti”, dopo la parabolica sulla curva Daytona, è stato dedicato a Pietro Vitalini; il “salto del Gallo” che immette sul Canalino, porta ora il nome di Christof Innerhofer.

Quest’anno il programma di Santa Caterina si arricchisce anche di un’altra gara, la supercombinata maschile, in programma sino alla scorsa stagione a Kitzbuehel. Una supercombinata dove prima verrà disputato il superG (e la larghezza e la varietà della pista si prestano ad una tracciatura altamente spettacolare) che precederà lo slalom.

Jun
27

La FIS applaude Santa Caterina Valfurva!

A fine dicembre libera e combinata saranno ancora emozione pura!

Sotto uno splendido sole si è svolta ieri l’ispezione dei responsabili Fis sulla pista Deborah Compagnoni che il 28 dicembre ospiterà la discesa della Coppa del Mondo ed il giorno successivo la combinata, articolata su superG ed una manche di slalom. Una lunga camminata a piedi, dalla cresta del monte Sobretta a 2750 metri di quota ancora innevata, al traguardo (1745).

Il direttore della Coppa maschile Markus Waldner, il responsabile della sicurezza della velocità Hannes Trinkl ed coordinatore Emmanuel  Couder, accompagnati dal direttore di gara Omar Galli e a Tino Pietrogiovanna, hanno visionato la pista e deciso dove saranno posizionati i cancelletti di partenza del superG e dello slalom. La prova veloce, che dovrebbe durare circa un minuto e 30”, prenderà il via alla curva Daytona, mentre la danza fra le porte strette (50”) dal dosso Fank.

La pista, soprattutto per la discesa, appare già molto sicura e verrà apportata solo una piccola modifica all’ingresso del canalino per aumentare ulteriormente il già buon spazio di fuga. La terza edizione della discesa sulla pista di Santa Caterina dovrebbe portare anche una interessante novità: al posto della vernice blu, che ormai da anni segnala il tracciato e le asperità delle prove veloci, potrebbe essere utilizzata una verde fluorescente, molto più visibile e quindi sicura per gli atleti. Quella che la scorsa stagione è stata da tutti definita come la più emozionante picchiata dell’anno e la nuova combinata promettono quindi ancora spettacolo.

 

Jun
25

Lunedì la FIS a Santa Caterina Valfurva per ispezionare la pista Compagnoni

Lunedì mattina (27 giugno) Markus Waldner, direttore della Coppa del Mondo maschile di sci alpino, e Hannes Trinkl, responsabile della sicurezza delle prove veloci, ispezioneranno a Santa Caterina Valfurva (Sondrio) la pista Deborah Compagnoni.

Quest’anno sul tracciato valtellinese sono in programma il 28 dicembre la discesa ed il 29 una combinata, articolata su superG ed una manche di slalom. Mentre la partenza della discesa dovrebbe essere ancora posta sulla cresta Sobretta a quota 2750 sl/m (arrivo a 1745), il superG dovrebbe prendere il via dalla curva Deytona (quota 2420), mentre il cancelletto dello slalom sarà posizionato nella zona Fank (quota 1940). L’ispezione si rende necessaria proprio per valutare le situazioni migliori e le condizioni di sicurezza per le due prove della combinata.

La Deborah Compagnoni lo scorso anno (29 dicembre) è stata teatro della più emozionante discesa della stagione, vinta dal francese Theaux con il nostro Christof Innerhofer quarto a pochi centesimi di secondo dal podio dopo aver trascinato per oltre 20 secondi di gara il palo di una porta che aveva sradicato. Dopo quella grande giornata la pista valtellinese ha salvato la Coppa del Mondo, penalizzata dalla mancanza di neve in buona parte dell’Europa, permettendo il recupero dello slalom femminile (5 gennaio 2016) annullato in novembre a Levi (Fin) e quello maschile (6 gennaio) cancellato a Zagabria (Cro). Ora il salto di qualità con due prove di Coppa in calendario che promettono nuove emozioni.

Jan
09

Innerhofer ospite a “Che Tempo che fa” su Rai3

Fabio Fazio con paletto e bandierina!

Oggi Christof Innerhofer è stato ospite di Fabio Fazio nella puntata di “Che Tempo che fa” su Rai3, insieme al paletto e alla bandierina che lo hanno reso celebre per la sua impresa durante la discesa libera di Santa Caterina Valfurva il 29 settembre 2015: classificarsi al quarto posto dopo aver inforcato una porta a oltre 100 km all’ora e aver gareggiato con in circostanze uniche, trascinando con sé un paletto e la bandierina!

Rivivi lo spettacolo del 29 dicembre, assieme ai protagonisti di quella memorabile giornata che ha incoronato Adrièn Theaux re della discesa libera sulla Deborah Compagnoni.

Jan
07

Grazie a tutti!

Gli ultimi 10 giorni sono stati intensi e ricchi di emozioni, a partire dalla vittoria di Adrièn Theaux nella discesa libera del 29 dicembre, passando per quella di Nina Loeseth nello slalom speciale femminile fino a giungere al primo posto di Marcel Hirscher nello slalom speciale maschile.

Un grazie speciale a chi ha lavorato alla buona riuscita di questi eventi mondiali, ai tantissimi volontari che hanno dedicato parte del loro tempo prezioso a rendere lo spettacolo ancora più emozionante e ai tanti, tantissimi fan che hanno seguito con passione i momenti di grande sci e pura adrenalina che si sono susseguiti sulla pista Deborah Compagnoni.

 

Credits img: Ivan Carabini

Jan
06

A Hirscher lo slalom di Santa Caterina

Giù il cappello. Chi si chiede cosa sia un campione riguardi la seconda manche di Marcel Hirscher dello slalom di Santa Caterina Valfurva (So), slalom che recuperava quelli saltati per mancanza di neve a Zagabria. L’austriaco vincitore delle ultime quattro coppe del Mondo, non aveva trovato il ritmo giusto nella prima tornata, tracciata troppo stretta e lenta. Si era ritrovato terzo a 3/100 di secondo dal norvegese Henrik Kristoffersen e a 10/100 dal russo Alexander Khoroshilov.

Ma nella seconda decisamente più veloce ha sparato tutto prendendosi anche la rivincita su Kristoffersen che lo aveva battuto nei due precedenti slalom stagionali. Al giovane norvegese è rimasta la piazza d’onore a 21/100 da Hirscher davanti a Khoroshilov (a 32/100).

Giornata invece difficile per gli azzurri. Probabilmente a condizionarli sono stati i risultati dei due precedenti slalom, a Val d’Isere e Madonna di Campiglio. Su una pista dove era necessario attaccare dal primo centimetro nella prima manche hanno dato la sensazione di pensare soprattutto a varcare il traguardo senza cercare il limite. Così Stefano Gross, al via con il pettorale numero 1, che si è classificato solo 17° con un handicap di1”36 sul leader, il russo Alexander Khoroshilov. Ha recuperato nella seconda ed alla fine è giunto 12° a 1”99 dal vincitore.

Sfortunato Giuliano Razzoli: 22° al primo giro, stava scendendo alla grande nel secondo, ma una gobbetta lo ha fatto deragliare. Patrick Thaler, 14° alla fine ha recuperato ben 16 posizioni nella seconda manche con il terzo tempo parziale. Ventitreesimo Riccardo Tonetti. Subito fuori invece nella prima manche Manfred Moelgg che, perdendo l’appoggio della lamina, è caduto sullo snodo del palo riportando un trauma alla cresta iliaca sinistra che ha richiesto un controllo diagnostico più approfondito all’ospedale di Sondalo dove però non sono stati evidenziati ulteriori danni. Subito fuori anche Ballerin e il ventenne esordiente Sala, non qualificato per la seconda manche il febbricitante Nani.

Considerando i problemi di neve, molte squadre si fermeranno a Santa Caterina per allenarsi anche per prossimi giorni, per tornare in pista già domenica ad Adelboden (Svi).

 

Credits: Marcel Hirscher FB profile 

 

Post precedenti «

  • Questo sito utilizza cookies, clicca su OK per acconsentire
  • OK
  • Leggi di più