«

»

Dec
28

Tremano le aquile, gli italiani affilano gli artigli

Credits: PentaPhoto

Bormio (SO), 28 dicembre – Com’è azzurra l’Alta Valle! Gli italiani volano anche nella seconda prova cronometrata sulla Stelvio, piazzandosi ai primi posti subito dopo l’austriaco Klaus Kroell che ha siglato il miglior tempo con 1’56”13. A soli nove centesimi, Christof Innerhofer. L’atleta altoatesino – che nel 2008 aveva fatto sognare tutta l’Italia conquistando la palma d’oro proprio davanti a Kroell e a un altro gigante austriaco della discesa, Michael Walchhofer – è forse oggi il nostro discesista più completo.

Ma altri tre italiani entrano con decisione nella top ten: il ventritreenne Dominik Paris, terzo tempo a quarantasei centesimi, Werner Heel, quinto a cinquantadue centesimi, e Siegmar Klotz, a poco più di un secondo. Una curiosità: Paris, Heel e Klotz sono tutti e tre nati a Merano. Promettente anche il tempo del bellunese Silvano Varettoni, diciannovesimo a due e dieci: Mentre risparmia le energie Peter Fill che taglia il traguardo a due e cinquantatré, pronto tuttavia a battersi domani per superare il suo primato sulla Stelvio, che lo vide secondo nel 2006 alle spalle del onnipresente Walchhofer (l’unico ad aver vinto tre volte in Coppa sulla pista valtellinese).

Quella che va profilandosi è sempre più una competizione fra rapaci e galletti: le aquile austriache (bene anche Puchner, Streitberger e Reichelt), i “gipeti” delle nostre Alpi e i transalpini che oggi si sono nascosti sciando in trattenuta. La squadra italiana di discesa si conferma un’équipe completa e all’altezza delle sfide di Coppa, come ha dimostrato nelle ultime gare. E non a caso c’è chi tenta un paragone con i grandi velocisti degli anni Novanta: Ghedina, Runggaldier, Perathoner, Vitalini e Fattori. Per il momento sono loro ad aver vinto di più. Ma Inner e compagni hanno carte in piena regola, e tanta voglia di dimostrare quanto valgono. Qui, a casa loro. Sulla Stelvio.

Seconda prova cronometrata. Ordine d’arrivo:

1. Klaus Kroell AUT 1’56″13
2. Christof Innerhofer ITA +0″09
3. Dominik Paris ITA +0″46
4. Joachim Puchner AUT +0″52
4. Werner Heel ITA +0″52
6. Georg Streitberger AUT +0″89
7. Andreas Romar FIN +0″97
8. Siegmar Klotz ITA +1″02
9. Hannes Reichelt AUT +1″26
10. Didier Defago SUI +1″29

  • Questo sito utilizza cookies, clicca su OK per acconsentire
  • OK
  • Leggi di più