Benvenuti

Angelo Cacciotto - Sindaco di ValfurvaPer il terzo anno consecutivo, torna a Valfurva l’appuntamento con la disciplina veloce del circuito FIS di Coppa del Mondo di Sci Alpino. Quest’anno la FIS ha premiato la località di Santa Caterina Valfurva con una novità: l’assegnazione di una seconda gara che vedrà gli atleti confrontarsi in un’interessante combinata (Super-G e una manche di slalom).

La conferma dell’appuntamento sciistico da parte della Federazione Internazionale di Sci gratifica l’impegno degli organizzatori, valligiani e volontari per quanto è stato fatto fino ad oggi e sottolinea il forte impegno che tutta la valle si assume nell’onorare il compito che le è stato assegnato.

L’occasione è preziosa per coinvolgere i vari attori che operano quotidianamente in Valfurva, evidenziando come la volontà e la sinergia dei valligiani possono condurre a grandi risultati, come l’ospitare sul proprio territorio un evento di portata mondiale, quale è la Coppa del Mondo di Sci Alpino.

Il contesto in cui si svolge l’evento è quello di un territorio posto al centro del Parco Nazionale dello Stelvio che, nonostante il necessario percorso di ammodernamento delle infrastrutture, che vede la località di S. Caterina Valfurva tutt’ora impegnata, ha ugualmente permesso di mantenere inalterati gli splendidi paesaggi montani circostanti, dando la possibilità di godere delle bellezze invernali a chi vi pernotta.

Un doveroso ringraziamento va alla FIS per il rinnovo della fiducia accordata alla Valfurva, che non mancherà di onorarsi nel rispetto della tradizione di questa valle, e un caloroso benvenuto agli atleti, i tecnici, i dirigenti federali, e a tutti gli appassionati dello sci e del turismo invernale che vorranno vivere questo evento in prima fila.

Angelo Cacciotto
Il sindaco

 

Malagò – Presidente CONI L’Italia protagonista del circo bianco. Un riconoscimento di credibilità internazionale chiamato a valorizzare paesaggi suggestivi e bellezze naturali come Santa Caterina Valfurva, certificando contestualmente il ruolo preminente rivestito dallo sport italiano a livello organizzativo.

Due giorni di gare di Coppa del Mondo nell’incredibile scenario offerto da un luogo incantevole per salutare l’anno agonistico con una discesa e una supercombinata che promettono spettacolo. Nella scorsa stagione la prova degli uomini jet — vinta dal francese Theaux e tra gli eventi più emozionanti proposti dal calendario – fu caratterizzata dalla performance di Christof Innerhofer, che arrivò al traguardo trascinandosi un palo colpito durante la discesa, ottenendo – nonostante l’incredibile circostanza – un ottimo quarto posto.

Sarà un’occasione per vedere all’opera i migliori interpreti dello sci alpino, pronti a confrontarsi per guadagnare punti importanti e una vetrina di rilievo, che potrebbe diventare una premessa importante per un 2017 da protagonisti. Sono sicuro che il doppio evento confermerà la competitività del nostro movimento, grazie alla bontà del lavoro profuso dalla FISI nell’ottica della crescita dei vari settori agonistici, anche in vista della prossima edizione dei Giochi Olimpici Invernali, in programma – tra poco più di un anno – a PyeongChang.

Si tratta di una grande opportunità per promuovere la disciplina e veicolarne l’importanza e la bellezza agli occhi delle nuove generazioni, assecondando le legittime aspettative degli appassionati. A nome personale, e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, rivolgo il più sincero saluto agli organizzatori, a tutte le istituzioni locali e agli atleti in gara, con la certezza che sarà scritta un’altra pagina indimenticabile su un tracciato che favorisce prestazioni dall’alto contenuto tecnico e spettacolare. Viva lo sci, viva lo sport!

Giovanni Malagò
Presidente del CONI

 

Flavio Roda Il successo delle passate edizioni degli eventi di Santa Caterina ha portato quest’anno un risultato di prestigio per la località della Valfurva e per l’Italia dello sci alpino. È arrivata, infatti, anche una combinata alpina a completare il programma delle due gare sulla “Deborah Compagnoni”.
Quest’anno l’Italia della Coppa del mondo di sci alpino mette in mostra tutta la sua capacità organizzativa, proponendo 12 gare in calendario, da disputare in 7 località differenti. Un record che sarà difficilmente battuto, ma che dà testimonianza della ritrovata credibilità internazionale di cui attualmente gode la Federazione Italiana Sport Invernali.

La “Deborah Compagnoni” sta mostrando, anno dopo anno, di avere tutte le caratteristiche per essere una delle piste più veloci e interessanti del panorama internazionale, sempre preparata a dovere da uno staff tecnico di grande esperienza e sapienza.

Come sempre, lo spettacolo di fine anno a Santa Caterina sarà di altissimo livello, grazie alle indubbie capacità degli organizzatori nel creare, oltre all’evento agonistico, anche un suggestivo programma di contorno.
Agli atleti e ai tecnici di tutto il mondo va il più grande “in bocca al lupo” perché possano esprimere al meglio le proprie capacità sui tracciati della Valfurva.

Flavio Roda
Presidente F.I.S.I

 

Roberto MaroniLa Coppa del Mondo di sci fa ritorno a Santa Caterina Valfurva per il terzo anno consecutivo, con la gara di discesa libera maschile che si disputerà giovedì 29 dicembre sulla pista dedicata a Deborah Compagnoni. La Valfurva, questa splendida località in provincia di Sondrio, con la sua valle boschiva stretta tra le pendici del Tresero, e la strada che porta alla mitica salita ciclistica del passo del Gavia, offre un comprensorio bello e particolare: l’ideale per ospitare una gara che si annuncia, anche quest’anno, davvero di caratura mondiale.

Il legame tra sport e territorio si rinsalda così in un evento che è la felice simbiosi tra i valori più genuini della disciplina sciistica e quelli della promozione del turismo e dell’economia locale. Valori in cui la Regione Lombardia crede, e che sostiene con l’attività dei suoi Assessorati, in particolare quelli allo Sport e alle Attività Produttive e Turismo. In questa Legislatura abbiamo approvato tante iniziative per le nostre comunità a beneficio di chi pratica attività sportive e a favore dell’attrattività del nostro territorio. Penso alla nuova legge di riforma dello sport lombardo, alla Dote Sport, al Testo Unico sul turismo. Strumenti che hanno ridisegnato questi ambiti con lo scopo di migliorare la vita ai cittadini lombardi e ai visitatori della nostra regione. Valori che abbiamo diffuso, tra le altre cose, attraverso Expo Milano 2015, e l’Anno del Turismo lombardo 2016-2017, partito il 29 maggio scorso, e che ci sta dando grandi risultati.

Auguro dunque a tutti coloro che sono impegnati nella buona riuscita dell’evento una gara ricca di emozioni tra la neve e il ghiaccio di Santa Caterina. Che vinca il migliore!

Roberto Maroni
Presidente della Regione Lombardia

 

Antonio Rossi - Assessore allo Sport e Giovani Regione LombardiaLa Lombardia nuovamente al centro del mondo degli sport invernali: Santa Caterina Valfurva sarà tappa del Circo Bianco maschile con la discesa libera il 28 dicembre e, novità di quest’anno, anche con la combinata il 29 dicembre.

L’appuntamento di fine anno chiude la kermesse dei grandi eventi che Regione Lombardia ha voluto con forza sostenere durante l’anno investendo in modo cospicuo, consapevole di quanto lo sport sia importante per il territorio.
La riconferma delle nostre piste nel circuito della Ski World Cup è la conseguenza del successo ottenuto lo scorso anno, non solo per le peculiarità della pista Deborah Compagnoni, ma anche per le competenze del Comitato Organizzatore che, in sinergia con la Regione e la Federazione Italiana Sport Invernali, ha sviluppato la strategia vincente.

La montagna – che occupa il 43% del nostro territorio – si riconferma quale fiore all’occhiello della nostra Regione e culla di bellezze naturali, di tradizioni, cultura, sport e turismo che fanno di Santa Caterina un posto dove ritornare.
L’obiettivo del mio Assessorato, e in generale di Regione Lombardia, è fin da subito stato quello di rendere lo sport e le attività della montagna fruibili al maggior numero di persone, valorizzando e promuovendone non solo il territorio ma anche le professioni ad esso legate, dai maestri di sci alle guide alpine, ai rifugisti, dagli albergatori ai commercianti.

Il turismo sportivo è tra i benefit che eventi come la coppa del mondo di sci regalano alle nostre località e diventa veicolo di promozione della nostra Regione a livello mondiale. La dimostrazione è data dal forte seguito che questi eventi portano con sé che abbiamo avuto modo di verificare con il Gran Premio di Formula 1 e l’Open d’Italia di golf, due dei sette grandi eventi del 2016.

Avere “in casa” manifestazioni di alto livello dà poi inoltre la possibilità di vedere dal vivo i migliori atleti, e di far vivere ai giovani sciatori in erba e non l’adrenalina di questo sport in un’atmosfera di forte stimolo per tutti gli appassionati.
Per Regione Lombardia la linea del traguardo sarà anche questa volta il punto di partenza per proseguire in questa filosofia di sviluppo e promozione del nostro territorio.

Un plauso a tutti coloro che lavorano per garantire la miglior riuscita di un evento che promette di regalare emozioni. Ora la parola passa agli atleti a cui faccio il mio in bocca al lupo!

Antonio Rossi
Assessore allo Sport e Giovani Regione Lombardia

 

La Coppa del Mondo di sci alpino torna in Alta Valtellina anche quest’anno, con un doppio appuntamento.

Con grande piacere accolgo la richiesta dell’organizzazione di dedicare alcune brevi parole di saluto e di benvenuto a tutti gli atleti, agli accompagnatori ed agli appassionati e tifosi. La conferma di Santa Caterina e di Bormio fra le località che sono in grado di offrire al mondo dello sci piste spettacolari e con un elevato contenuto tecnico, non può che fare piacere e rende merito all’impegno ed al lavoro dei tecnici locali che, nello stesso comprensorio, hanno saputo realizzare due piste di livello mondiale.

Sono certo che le nostre località, con la qualità che le ha contraddistinte nel tempo, sapranno predisporre tutti i servizi e le attrezzature indispensabile per la piena riuscita dell’evento e che l’Alta Valtellina potrà nuovamente unire le proprie forze, l’impegno e la passione degli operatori, per garantire accoglienza ed amicizia a tutti gli ospiti che approfitteranno delle gare per visitare il territorio e per fruire delle sue opportunità di vacanza, sport e benessere.

Il comprensorio dell’Alta Valtellina affianca infatti alle strutture per lo sci alpino un’offerta variegata e in grado di accontentare le esigenze di chi pratica gli altri sport invernali o di chi cerca un ambiente naturale incontaminato per le proprie escursioni, ma anche per chi ama i prodotti enogastronomici della Valtellina o vuole rilassarsi e migliorare la propria forma fisica negli stabilimenti termali.

A nome della comunità ringrazio gli organizzatori, i tecnici ed i numerosi volontari che uniscono il loro lavoro per condurre a termine gli eventi sportivi, oltre a tutti i soggetti pubblici e privati che forniscono il supporto finanziario ed operativo. Infine auguro che questa occasione possa essere una festa per lo sci, lo spettacolo e lo sport e che tutti possano sperimentare l’accoglienza e l’amicizia che sono tipiche delle genti di montagna e anche della popolazione dell’Alta Valtellina.

Raffaele Cola
Il Presidente Comunità Montana Alta Valtellina

 

Anche quest’anno il comprensorio dell’Alta Valle ospiterà uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati di sci.
Nella splendida cornice di Santa Caterina Valfurva potremmo assistere ad uno spettacolo mozzafiato che gli atleti del circo bianco mondiale manderanno in scena nel doppio appuntamento della discesa libera e della combinata che si disputeranno il prossimo 28 e 29 dicembre.

La competizione sarà sicuramente avvincente: da una parte gli atleti che si sfideranno fino all’ultima fatica e dall’altra gli spettatori, incantati dalle grandi abilità in pista e dal meraviglioso paesaggio che offre questa parte di Valtellina.
E’ la prima volta nella storia che in Alta Valle sono in programma ben due gare e questo servirà a dare maggiore visibilità a tutta la provincia.

Emozioni di ogni genere spiccheranno in questo territorio, terra d’origine della nostra campionessa mondiale Deborah Compagnoni, che su questa pista a lei intitolata, ha costruito, fin dal principio, la sua carriera che l’ha portata a tante vittorie. La stessa campionessa che, grazie al suo talento, è riuscita a portare in una vetrina mondiale l’intera provincia di Sondrio, con le sue meravigliose bellezze naturali.

E’ sempre un’occasione molto importante poter ospitare competizioni a livello mondiale ed è un onore che, come valtellinesi e valchiavennaschi, ben ci meritiamo.
E’ grazie alla determinazione che ci contraddistingue e al sostengo da parte degli enti presenti sul territorio che simili appuntamenti sono ormai una costante da parecchi anni.
Un ringraziamento a tutti coloro che, a vario titolo, rendono possibile l’organizzazione di eventi come questo, che consentono all’intera valle di uscire dall’isolamento geografico, di aprirsi al mondo intero e di avere un’adeguata visibilità.

Luca della Bitta
Presidente della Provincia di Sondrio

 

Luca Bellotti E’ con rinnovato orgoglio che per il terzo anno consecutivo la Valfurva ospita la Coppa di Sci maschile.
La sfida di S.Caterina e di tutta la Valfurva era iniziata in sordina e con timori tre anni fa in sostituzione alla discesa libera di Bormio, ora dopo due edizioni, di cui soprattutto l’ultima altamente spettacolare, possiamo affermare senza dubbi e senza enfasi che il circo bianco ha trovato nella Deborah Compagnoni una pista degna del circo bianco ed una ulteriore perla sciistica per l’Alta Valle.

Il calendario quest’anno ci propone addirittura la combinata che sino allo scorso anno si svolgeva a Kitzbhuel per cui l’impegno di tutti quanti e’ non solo raddoppiato ma richiedera’ dedizione, competenza e passione per non sfigurare nei confronti della patria dello sci che e’ rappresentata dall’Austria, ma anche qui nessun timore in quanto la professionalita’ degli organizzatori, dei volontari, delle associazioni, degli operatori turistici garantiranno un sicuro successo anche a questa edizione.

Nel salutare gli atleti, le squadre, le federazioni di tutti i Paesi voglio ringraziare le Istituzioni a tutti i livelli per il supporto all’evento e soprattutto tutti coloro che volontariamente dedicheranno ore preziose del proprio tempo sacrificandolo alla propria quotidianita’in nome di una passione,di uno sport e per lo sport.
Grazie ancora !!!

Luca Bellotti
Asessore al Turismo Comune di Valfurva

 

Carla Cioccarelli

Anche quest’anno il Consorzio Bacino Imbrifero Montano dell’Adda partecipa con gioia alla gara di Coppa del mondo di sci che si svolge in Valfurva. Il Bim ha sempre incentivato, valorizzato e sostenuto qualsiasi iniziativa che promuovesse le peculiarità, la natura, il paesaggio, gli eventi sportivi e culturali e le attrattive del meraviglioso territorio di Valtellina e Valchiavenna. La discesa libera di Coppa del mondo di sci rappresenta un appuntamento irrinunciabile in termini di prestigio sportivo e di promozione turistica del nostro comprensorio sciistico.

E’ quindi con grande entusiasmo che anche quest’anno salutiamo la tappa del Circo Bianco a Santa Caterina Valfurva, certi che sarà come sempre una bellissima occasione per valorizzare il territorio.

Carla Cioccarelli
Presidente del Bim

  • Questo sito utilizza cookies, clicca su OK per acconsentire
  • OK
  • Leggi di più