Dec
27

IL SUPERG DI SANTA CATERINA A JANSRUD CONTINUA LA DITTATURA DEL NORVEGESE

Continua la dittatura del norvegese Kjetil Jansrud in superG: dopo Val d’Isere e Gardena domina anche a Santa Caterina. Tre piste diverse per velocità e caratteristiche, tre piccoli capolavori. Con 1’30”88 Kjetil precede di 60/100 di secondo l’austriaco Hannes Reichelt e di 65/100 il nostro Dominik Paris.

Il segreto del norvegese sta, oltre che nei grandi fondamentali tecnici, nella morbidezza e scioltezza dei suoi movimenti, una chiave fondamentale su una pista complessa come quella valtellinese. “Sono stato davvero veloce nella parte alta – ha detto Jansrud – sotto ho cercato solo di sciare bene, non commettere errori”.

Un bel superG quello disegnato dal valdostano ex azzurro , Eric Seletto, ora allenatore dei francesi, che ha sfruttato al meglio le asperità della pista Deborah Compagnoni. Chiuso nella parte iniziale veloce nella seconda metà, l’ideale per evidenziare il talento. L’ordine d’arrivo finale non mente. Deluso il leader della classifica di Coppa, l’austriaco Marcel Hirscher, fra gli ultimi a 3”43 da Jansrud.

Dagli altri azzurri si aspettava di più Se ha sorpreso De Aliprandini, 17° alla fine a 1”76, erano attesi Innerhofer e Fill. Ma ha sentito una folata di vento contrario nella parte alta ed ha rimediato 1”80 di distacco alla fine, Peter Fill addirittura è precipitato a 3”03 dal vincitore, dopo aver completamente perso il ritmo nella parte finale anche per uno sci rovinato da una pietruzza. Ma la possibilità di rivincita è dietro l’angolo, già domani con la discesa (ore 11.45), la più spettacolare e avvincente della Coppa del Mondo.

Dec
26

Start list Super-G del 27 dicembre 2016

Domani alle 11.00 si terrà la gara di Super-G, recupero da Lake Louise.

Scarica la start list a questo indirizzo:  http://bit.ly/2iwTSNd

Dec
26

A Santa Caterina si può chiedere il passaporto di “In Lombardia”

C’è un motivo in più per assistere dal vivo alle gare della Coppa del Mondo maschile in programma a Santa Caterina Valfurva (Sondrio) da domani a giovedì 29 dicembre. Gli spettatori nel parterre potranno ritirare il PASSAPORTO di “In Lombardia” un documento in cui si potranno raccogliere i timbri delle principali località della regione.

Una specie di “Cammino di Santiago” fra le bellezze naturali, artistiche e culturali della Lombardia, raccolte in un documento che testimonia le nostre visite e le nostre emozioni.

Il Passaporto è acquistabile anche presso le principali edicole lombarde con la documentazione sui tesori regionali. Maggiori informazioni si possono trovare su: www.in-lombardia.it

Il programma delle gare:
Martedì 27/12: superG (ore 11)
Mercoledì 28/12: discesa (11.45)
Giovedì 29/12: combinata (superG ore 10.30, slalom 14).

Dec
26

Prima prova della discesa a Santa Caterina – Innerhofer il più veloce davanti all’Austria

Christof Innerhofer è stato il più veloce nell’unica prova cronometrata della discesa di Santa Caterina Valfurva in programma mercoledì 28 dicembre alle ore 11.45. L’azzurro ha preceduto con un distacco di oltre un secondo gli austriaci Mayer e Reichelt.

“Tutti sanno che questa pista mi piace – ha detto l’azzurro – e so che questa prova è ancora perfettibile. Nella parte alta ho commesso qualche errore che in gara cercherò di evitare. Ma sono fiducioso”.

Bene anche Mattia Casse che ha stabilito l’ottavo tempo. Lontano Fill e Paris. L’austriaco Baumann è caduto e nel pomeriggio verranno effettuati dei controlli medici. Non ha partecipato alla prova e quindi non sarà in gara giovedì il norvegese Axel Svindal, uscito dalle gare della Val Gardena con il ginocchio destro dolorante.

La partenza di questa prova è stata abbassata al dente del Crap del Ricc, il salto che gli atleti avrebbero affrontato pochi secondi dopo la partenza. Così, come da regolamento anche la gara del 28 dicembre partirà da questo punto.

A motivare questa scelta è il direttore della Coppa del Mondo maschile Markus Waldner: “Si tratta di un salto molto impegnativo e con una sola prova a disposizione abbiamo ritenuto questo passaggio rischioso soprattutto per gli atleti più giovani. Ma la discesa non perderà affatto spettacolarità, considerando le tante difficoltà della Deborah Compagnoni”.

La discesa perderà infatti solo 4 secondi (rispetto al tempo del vincitore dello scorso anno, il francese Theaux) e 60 metri di dislivello rispetto ai 1005 originari. Domani è in programma il superG. Questo il programma della Coppa del Mondo maschile a Santa Caterina

27 DICEMBRE – superG (ore 11)
28 DICEMBRE – discesa (11.45)
29 DICEMBRE – combinata (superG 10.30; slalom 14)

Dec
24

Intervista doppia Peter Fill – Hannes Reichelt

Il campione italiano e austriaco rispondono alle domande della nostra intervista doppia (Reichelt in italiano!). E proprio lui ci svela il vero segreto per battere i norvegesi :)

Dec
22

Interviste a Travis Ganong e Chicco Pedrini

Travis Ganong, vincitore della discesa libera di Santa Caterina nel 2014, ci racconta cosa pensa della pista dopo i due giorni di allenamento in pista con i suoi compagni, nel giorni scorsi.

Chicco Pedrini, responsabile sicurezza pista Deborah Compagnoni, invece che ci racconta i preparativi per allestire una pista perfetta per le gare di Coppa del Mondo e permettere agli atleti di esprimersi al meglio.


Salva

Dec
21

Le interviste a Max Franz e Thomas Tuti

Nei due video, le parole dell’austriaco Max Franz (vincitore dell’ultima discesa, quella della Val Gardena) e di Thomas Tuti, skiman di Mattia Casse che ci svela i segreti per una preparazione ottimale degli sci.


Dec
20

Paris sprint nell’ultimo allenamento sulla Compagnoni di Santa Caterina

Dominik Paris ha brillato stamane nell’ultimo allenamento in discesa sulla pista Deborah Compagnoni di Santa Caterina Valfurva (Sondrio), teatro il 27 dicembre del superG che recupera Lake Louise, il 28 della discesa ed il 29 della combinata della Coppa del Mondo maschile.

Un vero tour de force per l’azzurro della Val d’Ultimo, in gara lunedì sera nel gigante parallelo dell’Alta Badia e che stamattina ha raggiunto Santa Caterina in elicottero (6 minuti di volo invece di 3 ore di auto), che però anche oggi si è dimostrato ancora brillante.

“ Riposo? – ha detto Domme – Qualcosa, ma due giorni mi alleno in slalom in vista della combinata”. Stamane è stato il più veloce davanti ad austriaci, statunitensi ed al canadese Cook. Agli allenamenti ha presenziato anche  il responsabile Fis della velocità Hannes Trinkl che si è detto soddisfatto delle condizioni della Compagnoni: “La pista è in ottime condizioni, ancora qualche particolare e la prossima settimana sarà perfetta”.

Peter Fill invece ha preferito disertare le prove della discesa per allenarsi sulla stessa pista in superG. Ora tutti a casa per un po’ di riposo e per festeggiare in Natale in famiglia, ma domenica già tutti torneranno a Santa Caterina in vista della prova ufficiale di discesa di lunedì 26.

Salva

Salva

Salva

Dec
19

Christof Innerhofer, la sua ‘pista di casa’ e l’infiammazione al tendine

Dopo aver provato la Deborah Compagnoni, quella che lui affettuosamente chiama ‘la mia pista di casa’, Christof innerhofer si vedrà con il suo medico a Mondaco per ridurre l’infiammazione al tendine.

Tra gli austriaci si dice che sia lui il favorito su questa pista. Lui, per contro, crede che siano loro i favoriti, in particolare Hannes Reichelt. Chi avrà ragione?

Salva

Dec
19

PRIMO ALLENAMENTO A SANTA CATERINA FILL IL PIU’ VELOCE SULLA COMPAGNONI

Peter Fill a Santa Caterina 19.12.2016Peter Fill è stato il più veloce nella prima giornata di allenamento sulla pista Deborah Compagnoni di S. Caterina, teatro dal 27 al 29 dicembre di tre prove della coppa del Mondo maschile, superG di recupero di Lake Louise il 27 (ore 11), discesa il 28 (ore 11.45) e combinata il 29 (superG alle 10.30, slalom alle 14).

Una giornata non facile dopo la lieve nevicata della notte, soprattutto ostacolata dal forte vento nella parte alta della pista che rendeva pericoloso il primo salto, il mitico Crep del Ricc. Per questo i tecnici presenti (oltre a Ghidoni, quelli austriaci, statunitensi e canadesi) hanno deciso di abbassare la partenza sotto questo salto. Un tracciato che in piena velocità si percorreva in 1’38”. “E’ davvero bella e impegnativa”, ha detto l’austriaco Franz, vincitore sabato della discesa di Gardena. In pista anche gli austriaci Reichelt, Baumann e Striedinger, gli statunitensi Nymann, Ganong (vincitore su questa pista nel 2014) e Weibrecht e il canadese Cook.

Fra gli azzurri in pista anche Casse e Innerhofer, che però dopo due giri di ricognizione ed un passaggio sul tracciato, ha deciso di scendere a valle per il persistente dolore al tendine rotuleo del ginocchio destro. “ Parto subito – ha detto Christof – e nel pomeriggio ho già un appuntamento a Monaco con il dottor Muller per far calare questa infiammazione prima delle gare della prossima settimana”. Innerhofer sa che questa è la sua pista e vuole arrivarci al meglio. Domattina, dopo il gigante parallelo dell’Alta Badia, a Santa Caterina arriverà anche Dominik Paris un ultimo ripasso prima delle gare sulla pista valtellinese.

Post precedenti «

» Post successivi

  • Questo sito utilizza cookies, clicca su OK per acconsentire
  • OK
  • Leggi di più