Dec
29

COMBINATA DI BORMIO: PARLANO I PROTAGONISTI

ALEXIS PINTURAULT (1° , Fra): “Sono contento della vittoria, ma soprattutto della discesa su una pista davvero difficile. E’ stata determinante per la mia vittoria. E’ stata una gara combattutissima perché in ambedue le prove dovevi attaccare, la discesa per le sue difficoltà, lo slalom per quella parte piana finale che poteva aiutare i velocisti. Sono in forma, adesso spero di vincere nel city event di Oslo. La combinata è una gara che mi piace anche se non è fra le mie priorità: con un calendario così fitto è difficile fare un allenamento specifico”.

PETER FILL (2°, Ita): “Quando sono arrivato al traguardo ero sorpreso: per il poco allenamento in slalom non pensavo di essere andato tanto forte. Volevo rifarmi della brutta discesa di ieri. Sono vecchio ma devo ancora imparare. Giovedì non ho capito la neve, come affrontarla. Oggi in discesa con il freddo l’ho trovata ghiacciata e le cose sono andate molto meglio, mi hanno ridato fiducia. Complimenti comunque agli organizzatori che, dopo la nevicata di mercoledì, hanno fatto un vero miracolo. In questa combinata dopo la discesa mi sono detto: prova ad attaccare e vediamo come va. Volevo finire l’anno bene e ce l’ho fatta. Sino ad ora non ero stato fortunato in Coppa, spero che con questo podio giri il vento. Speranze olimpiche nella combinata? Andrò in Corea del Sud per vincere la discesa. Il resto verrà di conseguenza”.

KJETIL JANBSRUD (3°, Nor): “Ero stanco, ma l’occasione di vincere l’ho buttata via in discesa, troppi errori. Ma sono contento del podio anche se non hanno aiutato Paris e Kriechmayr… A pensarci ho sciato molto meglio in slalom, anche se non è più la mia specialità. Adesso gareggerò a Oslo, ma non so se andrò ad Adelboden. Ho davanti un mese durissimo e le aspettative dei norvegesi per l’Olimpiade sono alte, non sarà facile soddisfarle. Cancellare la combinata dal calendario? E’ una gara divertente, ma ci sono già tante gare in calendario, meglio i city event nelle grandi città che alzano l’interesse della gente per il nostro sport”.

Dec
29

A PINTURAULT LA COMBINATA DI BORMIO DAVANTI A FILL E A JANSRUD

Il francese Alexis Pinturault vince la combinata di Bormio e accorcia le distanze nella classifica generale di Coppa del Mondo dall’austriaco Marcel Hirscher che ha preferito qualche giorno di riposo prima della maratona di gare che ci condurrà all’Olimpiade sudcoreana di PyeongChang. Ha vinto naturalmente con una grande manche di slalom dopo una discesa in cui si era piazzato tredicesimo con un ritardo di 1”65 da Dominik Paris. Un distacco che pare un’infinità, ma non per chi ha nelle fibre gli automatismi di una specialità particolare come la danza fra le porte strette. Read the rest of this entry »

Dec
29

DISCESA DELLA COMBINATA A BORMIO – PARIS ANCORA DAVANTI, FILL TERZO

Dominik Paris continua a volare sulla pista Stelvio di Bormio. Dopo aver dominato ieri la discesa di Coppa del Mondo davanti a Svindal e Jansrud, l’azzurro è ancora il più veloce nella discesa della combinata. Molto più freddo, una neve di conseguenza più ghiacciata e veloce. Con la partenza abbassata al canalino Sertorelli (circa 10 secondi di gara in meno rispetto a ieri) Dominik ha chiuso in 1’48”71.

Ha inflitto 21/100 di secondo al campione olimpico, l’austriaco Matthias Mayer e 50/100 ad un ritrovato Peter Fill, che finalmente ha sciato come sa fare dopo l’opaca prova di ieri. Un bel segno per tutto il settore azzurro della velocità, che però deve ancora ritrovare appieno Christof Innerhofer, undicesimo a 1”22. Quarto l’altro austriaco Vincent Kriechmayr a 52/100, davanti al tedesco Thomas Dressen (+62/100).

Il favorito della combinata, il francese Alexis Pinturalt è 18° a 1”65 da Paris, il norvegese Jansrud settimo a 97/100. Per Paris e Fill ci sono comunque dopo lo slalom possibilità da podio. Nei 30 anche Emanuele Buzzi, ventitreesimo a 1”79.

Paris naturalmente soddisfatto: “Anche questo risultato dà morale. Avevo bisogno di un po’ di distacco sugli slalomisti perché mi sono allenato poco fra i pali stretti. Per me in slalom ci vuole più coraggio che in discesa. Feste dopo il successo in discesa? Poco, solo una birra con gli amici. Recupererò a Capodanno…”

Lo slalom parte alle ore 15 con l’inversione in partenza dei primi 30 della discesa, di seguito gli altri che hanno concluso la prima prova.

Dec
28

DISCESA SULLA STELVIO DI BORMIO LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

DOMINIK PARIS (1°): “E’ una vittoria importantissima che dà morale. Quando arrivi davanti ai norvegesi sei sicuro di aver fornito una grande prestazione. Quattro centesimi? Bastano… Questo risultato mi dà morale verso l’Olimpiade, spero solo che questa bella sensazione continui anche a gennaio e soprattutto febbraio. No, la mia non è stata una prova perfetta, ma su una pista come la Stelvio è praticamente impossibile essere perfetti, ma è stata una lotta bellissima. Domani parteciperò alla combinata”.

AKSEL SVINDAL (2°): “Ho sciato bene, non ho nulla da rimproverarmi. Questa pista è sempre stata molto difficile e qui in passato ho imparato a sciare sul ghiaccio. Questa volta la neve era più morbida ed era possibile essere più aggressivi. Arrivare alle spalle di Paris non è affatto strano: uno che vince due volte a Bormio e a Kitzbuehel è di sicuro un grande della discesa”.

KJETIL JANSRUD (3°): “ Sono contento, questo terzo posto è un grande risultato, mi dice che sono in forma. Perché questa è una pista difficile, la perfezione non è possibile, ma non ho commesso grandi errori. Questa volta la Stelvio non era ghiacciata come in passato, è hanno fatto un miracolo a prepararla così bene dopo la nevicata. Complimenti a Paris, non è affatto una sorpresa, anzi, Dominik a volte è un atleta sottovalutato. Partecipare adesso alla combinata mi permetterà di crescere ancora di condizione”.

PETER FILL (13°): “Nonostante tutto ho sciato abbastanza bene, ma non mi sono mai sentito veloce. Devo cercare di rifarmi in combinata”.

CHRISTOF INNERHOFER (14°): “Non era la mia neve, era diversa dalla prova, lo sci non scappava dalla neve. Ho perso costantemente da cima a fondo: significa che o il set up dei materiali o la mia tecnica, non sono stati sufficienti”.

Dec
28

DOMINIK PARIS E’ IL RE DELLA STELVIO – BATTE I “DRAGHI” SVINDAL E JANSRUD

Un giorno memorabile per lo sci azzurro, il ritorno alla vittoria di Dominik Paris, un ritorno che chiude un digiuno stagionale dei ragazzi italiani che durava da 13 gare e che cominciava a diventare pesante. Una prova maiuscola quella del colosso di Santa Valpurga, in Val d’Ultimo, che denota una grande crescita di condizione, beneagurante a poco più di un mese dall’Olimpiade Invernale di PyeongChang. Paris aveva già vinto a Bormio il 29 dicembre 2012 parimerito con l’austriaco Hannes Reichelt, ma questa volta il sapore è ancora più intenso.

Potenza, classe, coraggio. Ci sono tutte le componenti nella prova dell’azzurro. Un tuffo il suo sui 3250 metri ed i 1010 di dislivello della pista Stelvio che ha lasciato senza fiato. Aggressivo dalla partenza al Praimont, strepitoso sui curvoni di Fontana Lunga e di Pian dell’Orso, Linea alta nel passaggio alla Carcentina, Paris si è scomposto solo sul lunghissimo salto di San Pietro, Ma è rimasto in piedi con un gesto acrobatico che gli ha evitato di cadere e di perdere velocità prima dei curvoni finali sempre determinanti. E dalla Konta in giù l’azzurro ha costruito il suo trionfo, credendoci sino all’ultimo metro. Read the rest of this entry »

Dec
27

DOMANI DISCESA DI BORMIO ALLE ORE 11.45, NEL POMERIGGIO INCONTRO CON GLI AZZURRI


A Bormio nevica, ma il manto bianco non desta particolari preoccupazioni. E’ quanto è emerso stasera nella riunione tecnica prima dell’estrazione dei numeri di partenza della discesa maschile che domani mattina prenderà il via alle ore 11.45. Le previsioni dicono che la perturbazione lascerà Bormio alla fine della notte e per l’ora della gara dalla pista Stelvio sarà rimossa tutta la neve caduta. La speranza è che non si alzi il vento. Venerdì 29 rimane sempre in programma la combinata con discesa alle ore 11.30 e lo slalom alle 13.

Sempre domani, dopo la discesa, alle ore 16, i tifosi avranno la possibilità di incontrare gli atleti della squadra azzurra. Nello spazio Levissima allestito nel Pubblic Village, a Bormio in via Funivia, verrà allestita una parete artificiale di arrampicata che vedrà all’opera dalle 9 del mattino sino a sera l’esibizione di diversi specialisti. Alle 16 il vicedirettore vicario della Gazzetta dello Sport Gianni Valenti intervisterà la squadra azzurra al completo, Fill, Innerhofer, Paris i compagni e lo staff tecnico a portata di autografi e di selfie…

L’ordine di partenza della discesa di domani

Dec
27

DISCESA DI BORMIO CANCELLATA LA SECONDA PROVA

La seconda prova cronometrata della discesa di Bormio, dopo un primo rinvio dalle 11.45 alle 12.30, è stata cancellata. Gli atleti hanno effettuato la ricognizione di prassi perché la pista è stata pulita dalla nevicata della notte, ma gli organizzatori ed i responsabili della Fis hanno deciso l’annullamento per la scarsa visibilità nella parte alta della pista Stelvio.

Un miglioramento delle condizioni metereologiche è previsto domani alle prime ore del giorno, quindi il programma della Coppa del Mondo maschile a Bormio rimane inalterato, con la discesa alle ore 11.45. Dopodomani la combinata con la discesa prevista alle ore 11.30 e lo slalom alle ore 15.

 

Dec
27

DOPO LA DISCESA DEI CAMPIONI SI TUFFANO I FUTURI VELOCISTI

Domani sera, dopo la discesa di Coppa del Mondo, sulla parte finale della pista Stelvio si aprirà uno spicchio di futuro. Alle ore 17 è infatti in programma il “Vitalini Speed Contest”, gara riservata ai ragazzi dai 9 ai 12 anni degli sci club lombardi organizzata dall’ex velocista azzurro. Non è una discesa, ma un test di velocità. La pista salirà dall’arrivo della discesa di Coppa all’inizio del bosco. Read the rest of this entry »

Dec
26

DISCESA MASCHILE DI BORMIO DOMATTINA SECONDA PROVA

Dopo la prova di stamane della discesa maschile di Coppa del Mondo che ha visto il dominio degli azzurri Fill e Innerhofer, domani mattina è in programma sulla pista Stelvio di Bormio la seconda alle ore 11.45. Le previsioni metereologiche parlano di forti nevicate su Bormio. Lo staff è pronto a liberare la pista della neve caduta, ma in ogni caso, venisse annullata, giovedì 28 la discesa andrà regolarmente in scena (ore 11.45), mentre il giorno successivo sarà la volta della combinata (discesa ore 11, slalom ore 15).

Intanto arrivano buone notizie dall’ospedale di Sondalo, dove sono stati ricoverati due dei tre atleti caduti stamattina durante la prima prova cronometrata. L’austriaco Johannes Kroell, arrivato sugli sci al traguardo, ha chiesto ai sanitari di essere trasportato direttamente al suo albergo. Il giovane azzurro Matteo De Vettori, caduto appena dopo il salto della Rocca, è stato dimesso ieri sera dopo che tutti i controlli avevano dato esito negativo. E’ stato invece ricoverato il cileno Henrik Von Appen. I sanitari non hanno riscontrato fratture, ma una profonda lesione all’avambraccio sinistro con problemi di natura vascolare che potrebbero rendere necessario un intervento chirurgico.

Start List della seconda prova cronometrata: http://medias2.fis-ski.com/pdf/2018/AL/0027/2018AL0027SLT2.pdf

Dec
26

PRIMA PROVA DELLA DISCESA DI BORMIO NEL SEGNO DEGLI AZZURRI

26/12 Peter Fill – Mini interview

Peter Fill, nonostante una vistosa frenata sul traguardo, è stato il più veloce nella prima prova cronometrata della discesa di Bormio in programma il 28 dicembre. Con 1’57”06 ha preceduto di 8 centesimi di secondo il compagno Christof Innerhofer e di 18/100 l’austriaco Christian Mayer. Una classifica di grande nobiltà con Hannes Reichelt quarto (35/100), Dominik Paris quinto (52/100), il francese Adrien Theaux sesto (71/100). Tutti atleti, a parte l’austriaco Mayer, che la scorsa settimana hanno potuto allenarsi sulla parte alta della pista e quindi hanno potuto godere di una maggior confidenza con alcuni del passaggi tecnicamente più interessanti della pista. Read the rest of this entry »

Post precedenti «

  • Questo sito utilizza cookies, clicca su OK per acconsentire
  • OK
  • Leggi di più