«

»

Dec
27

Peter Fill col 13, Johan Clarey col 17: chi dei due sarà più fortunato?

Dominik Paris - Audi Fis Alpine Santa Caterina Valfurva - Credits Marco Andreoladi Claudio Pea

Anche Peter Fill è raffreddato. E così, come Christof Innerhofer, ha disertato la cerimonia di consegna dei pettorali della discesa di Coppa del Mondo in programma domani alle 11.30 sulla Deborah Compagnoni. Piazza Magliavaca era piena: dal ponticello in legno sul torrente Frodolfo sino al palco ai piedi dell’Apt di Santa Caterina Valfurva.

Sia Fill che Innerhofer sono sfebbrati, ma visto che è nevicato per tutto il giorno sino al tramonto hanno preferito starsene nelle loro camere, ovviamente separate e isolate. Domani sul parterre d’arrivo ci saranno anche il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, e l’assessore allo sport regionale, Antonio Rossi, oltre a un’altra medaglia olimpica come Igor Cassina. Una bella festa di paese sotto la luna crescente. Con tutti i ragazzi degli sci club dell’Alta Valtellina sul palco a far da colore prima al salotto di Paolo De Chiesa con Deborah Compagnoni e Pietro Vitalini e poi all’estrazione dei pettorali.

A Dominik Paris, uno dei Magnifici Sette della libera, è toccato in sorte il numero 22 tra lo svizzero Kueng (21) e lo statunitense Sullivan (23). Il primo degli azzurri a scendere sarà Silvano Varettoni con il 7, mentre Christof Innerhofer avrà l’11 e Peter Fill il 13. Il leader di Coppa del Mondo, Kjetil Jansrud, indosserà il pettorale 20 e Johan Clarey quello 17: il francese è uno dei favoriti ma ha un brutto numero di partenza.

Guarda la starting list

  • Questo sito utilizza cookies, clicca su OK per acconsentire
  • OK
  • Leggi di più