«

»

Dec
28

Quattro chiacchiere con gli azzurri sul far della sera

Gli azzurri in conferenza stampaBORMIO, 28 DICEMBRE 2013 - Saranno otto gli italiani in gara domani. Ecco le dichiarazioni che abbiamo raccolto questo pomeriggio in occasione della conferenza stampa delle 17.30 indetta dalla Federazione italiana degli sport invernali (Fisi) presso lo spazio Audi.

Peter Fill

«La Stelvio è una pista che mi piace, negli ultimi giorni di allenamento sono andato bene e sto sciando con una certa sicurezza, che è la cosa più importante. Se scende un po’ di neve in serata, bisogna vedere come sarà la pista. Però penso che posso giocarmela comunque. Ho visto che Bode Miller va molto forte. Ma sicuramente uno di noi può spuntarla. Peccato che non ci sia Paris. Sarebbe stato il favorito.»

Christof Innerhofer

«Domani molto dipenderà dalle condizioni meteo. Ma luce e visibilità saranno le stesse per tutti, dal momento che non avremo il sole. Il favorito numero uno è Bode Miller, poi Peter. Hanno fatto entrambi delle belle prove. Quanto a me, mi diverto a sciare, la mia forma fisica è in miglioramento e sono fiducioso. Mi dispiace che la partenza sia stata abbassata alla Rocca. Nei primi secondi di gara fai due belle curve che ti permettono di prendere velocità e guadagnare qualche centesimo se hai il coraggio di buttarti. Io ho vinto là sopra e avrei preferito partire da lì.»

Matteo Marsaglia

«La Stelvio non lascia spazio all’improvvisazione. Io sto riassorbendo la grossa botta presa in superG in Val Gardena. Non ero sicuro di correre quando mi sono messo in macchina per venire a Bormio. Invece il ginocchio sembra a posto e già ieri la prima prova è andata bene. Ce la metterò tutta domani.»

Silvano Varettoni 

«Sono fiducioso per domani, ce la metterò tutta. Ieri nella prima prova ho saltato una porta, ma sono soddisfatto lo stesso perché sono andato forte e i parziali erano buoni. La pista mi piace: già anni fa qui avevo fatto bene.»

Siegmar Klotz

«Ho avuto qualche problema negli ultimi tempi, pazienza. La pista di Bormio mi piace, potrei andare più veloce, ma sono comunque soddisfatto di essere qui.»

Werner Heel

«Le mie prove in Val Gardena e qui a Bormio sono state buone. Ma sono solo parzialmente soddisfatto. Cercherò domani di fare bene dalla cima al traguardo. Molto dipenderà dalla neve e dalle condizioni della pista.»

Mattia Casse 

«Sono due settimane che le condizioni di salute mi fanno tribolare. Adesso però sto meglio ogni giorno che passa. Speriamo che col nuovo anno le cose si mettano per il verso giusto.»

Paolo Pangrazzi

«Il mio obiettivo è quello di arrivare fra i primi trenta e giocherò tutte le mie chance. La pista è bella, mi piace. Ieri il fondo era più morbido, oggi mi è sembrato meglio, durissimo. Quella che mi frega è la fatica. Ma stringerò i denti e correrò la mia gara.»

  • Questo sito utilizza cookies, clicca su OK per acconsentire
  • OK
  • Leggi di più