«

»

Mar
19

Discesa libera – Per gli azzurri una stagione da ricordare!

Credits: Pentaphoto

La stagione 2012-2013 si è conclusa con l’assegnazione della Coppa del Mondo di discesa libera ad Aksel Lund Svindal (439 punti), davanti a Klaus Kroell (381 punti), Dominik Paris (378 punti) e Christof Innerhofer (370 punti). Prima delle Finali di Coppa del Mondo di Lenzerheide gli azzurri erano ancora in corsa per la conquista della Coppa (insieme a Klaus Kroell) ma, causa maltempo, la libera è stata annullata definitivamente, facendo così svanire il sogno di vedere un italiano sollevare la Coppa (impresa mai riuscita a nessuno azzurro).

Nonostante ciò, per la squadra maschile italiana di discesa libera quella che si è appena conclusa è stata una stagione ricca di soddisfazioni. Dominik Paris ha vinto la gara di Bormio ex-aequo con l’austriaco Hannes Reichelt (con Svindal sul podio più basso e a distanza di un solo centesimo!). Una gara memorabile, che Paris, a caldo, ha commentato così:

Credits: Pentaphoto

“Ho spinto dal primo metro all’ultimo perché sapevo che su questa pista si può arrivare ad un risultato solo in questo modo. Avevo fatto due buone prove e ci tenevo molto a fare risultato. Sono molto emozionato. È sempre stato il mio sogno arrivare a essere fra i migliori della discesa e oggi realizzo un sogno. Sono lì, davanti a tutti, e faccio ancora fatica a crederci. Non credo di aver ancora realizzato l’impresa. Probabilmente, questa sera, quando ci penserò, riuscirò a capirci qualcosa in più”.

Per lui è stata la prima vittoria in Coppa del Mondo, ma il bis lo stava ad aspettare dietro l’angolo, perché Paris è salito sul gradino più alto del podio anche a Kitzbuhel, dominando la Streif proprio come era riuscito a Ghedina nel lontano 1998. Si è imposto anche ai mondiali di Schladming, vincendo una meritata medaglia d’argento e affermandosi come uno dei migliori atleti dell’intera stagione.

Credits: Pentaphoto

Anche Christof Innerhofer, già vincitore della gara di Bormio nel 2011, può essere molto soffisfatto della sua stagione, con tre belle vittorie a Beaver Creek, Wengen e Garmisch Partenkirchen.

Insomma, una stagione da incorniciare per la nazionale italiana di discesa, che si dimostra la squadra più forte della stagione. Con queste premesse, la prossima edizione della Coppa del Mondo si prospetta ancor più avvincente!

  • Questo sito utilizza cookies, clicca su OK per acconsentire
  • OK
  • Leggi di più